Beato chi non si aspetta nulla, perché non resterà mai deluso.

(Alexander Pope)

 

Dobbiamo aspettarci di più da noi stessi e di meno dagli altri.

Ormai siamo bombardati in continuazione da: 

“Non doveva andare così” 

oppure “Ma perché proprio a me?” 

o magari “Ma se fosse andata in un altro modo” 

“Oh, mai una gioia!”

e via di seguito in un continuo lamento.

Nuovo sport nazionale oltre al calcio! Una continua gara a chi ha la vita più negativa che assorbe problemi e iella come un buco nero.

È il comportamento della maggior parte delle persone che porta ad una vita vissuta nella negatività nella pesantezza, nella critica inutile e costringe chi accetta questo piagniucolio a spegnersi progressivamente.

Perché lo facciamo? Per avere l’attenzione degli altri?

Se ci rifletti un attimo, non ha alcun senso! 

Il più forte non è quello con la vita più difficile, il più forte è quello in grado di convivere in serenità con le delusioni della propria vita e, credimi, non sei l’unico ad averle.

Se ti lamenti con qualcuno non stai attirando la sua attenzione, ma probabilmente penserà:

“Con tutti i problemi che ho io, mi ci vogliono anche i suoi.” 

Vuoi portare problemi o risolverli?

Se sviluppi la capacità di non lamentarti potresti anche diventare un punto di riferimento per le altre persone, tanto la difficoltà rimane comunque, giusto?

Se le cose sono andate in un determinato modo significa che così doveva essere, altrimenti non sarebbero accadute.

Che poi ormai è risaputo che più ti lamenti e più l’atteggiamento ostile che adotti nei confronti degli avvenimenti è esso stesso a portare ancora più sfortune. (leggi due volte questa frase perché è il punto cruciale, la soluzione alla carrellata di sfortuna che ti porti dietro)

Un circolo vizioso da cui sarebbe proprio il caso di uscire prima di implodere.

Il consiglio spassionato che ti posso dare è quello di smetterla di lamentarti, subito! 

“Ottimo consiglio, me lo dicono tutti. Come dire ad un fumatore di non fumare, insomma”

Se proviamo a cambiare la prospettiva, ad espandere la nostra visione, potremo dire: 

“Cosa posso fare adesso per affrontare al meglio quello che è accaduto?”.

Un’ altro consiglio utile che posso darti è quello di trovare la tua valvola di sfogo: Sport, Arte, Relazioni.

Può essere lo Yoga e guarda caso io lo insegno.

A parte gli scherzi, devi trovare ciò che fa per te!

Non ti sembra una soluzione più pratica ed efficace che lamentarsi?

Prova a non metterti limiti di paure, di doveri, di punti di vista, di età, di identità, di individualità. 

Comincia a vivere libera dai condizionamenti che ci schiacciano in vite misere, senza senso, automatiche, pesanti e prova a fare l’esatto contrario e cioè ad accorgerti che sei un essere umano meraviglioso che ha il diritto di essere felice.

Risveglia quella scintilla divina che sta dentro ad ognuno di noi e aspetta solo di divampare in un incendio di puro Amore. 

Vivi leggera, senza recriminare e così facendo ti accorgerai che la Vita è perfetta così com’è, chi siamo noi per decidere come dovrebbe andare? 

L’unico nostro compito è quello di accettare gli avvenimenti e vedrai che, se imparerai a farlo, le altre persone saranno più disposte nei tuoi confronti.

Magari non troverai qualcuno a consolarti nel momento in cui sarai triste, ma va bene così.

Ai loro occhi sembrerai una persona forte e potrai davvero dare un buon esempio anche ai tuoi figli.

Abbiamo una Consapevolezza infinita per osservare da tutti i punti di vista cosa è giusto e cosa non lo è? 

Le aspettative portano dolore, l’accettazione è Libertà.

E’ da molto tempo che voglio mettere un grande cartello a Ganapati con scritto: VIETATO LAMENTARSI e forse lo farò veramente, magari questo aiuterà a riflettere su quanto siamo fortunati e su quanto potremmo esserlo.

A presto e tanta gioia,

Claudio.

Yoga antico tradizionale: viene tramandato così da 5000 anni.

Cerchi una scuola di Yoga dove fare Asthanga, Vinyasa, Power, Bikram, Iyengar e chi più ne ha e più ne metta?

Non venire da noi, noi facciamo solo Hatha Yoga, lo Yoga antico tradizionale e basta.

Cerchi una scuola di Yoga dove fare anche massaggi, bagni di Gong, campane tibetane, riequilibrio energetico dei Chakra e magari Yoga della risata?

Non venire da noi, noi facciamo solo Hatha Yoga, lo Yoga antico tradizionale e basta.

Cerchi una scuola di Yoga dove fare anche Ayurveda, Shiatsu, Yoga Posturale e magari anche Yoga Integrale?

Non venire da noi, noi facciamo solo Hatha Yoga, lo Yoga antico tradizionale e basta.

Cerchi una scuola di Yoga dove fare anche Yoga Sciamanico, capanna sudatoria, tamburi alchemici e magari anche Tantra?

Non venire da noi, noi facciamo solo Hatha Yoga, lo Yoga antico tradizionale e basta.

PERCHÈ SOLO HATHA YOGA?

Chi siamo noi per cambiare un’arte così antica e millenaria in pochi decenni?

Vedi, tutto il resto va benissimo, non vogliamo discutere sul valore di tutte le varianti citate qui sopra: ognuno trova sicuramente quello che più gli interessa o che magari gli è permesso dalla propria mente.

Non è questo il punto! 

Il punto sul quale ti vorrei far riflettere è che se usi la tua energia in mille direzioni avrai sicuramente risultati limitati da tutte le direzioni che hai preso. 

Non hai una energia fisica e mentale illimitata che ti permetta di fare tutto; sarebbe molto meglio fare una cosa e farla bene.

Per capirci: sai benissimo che è meglio eccellere in una disciplina piuttosto che essere mediocre in 10, vero?

Se continui a saltare da un ramo ad un altro come una scimmia pazza scoprirai, a tue spese, che non combinerai niente e ti ritroverai con un pugno di mosche in mano e pochissima gratificazione.

CHIARO?

Se vuoi che lo Yoga si riveli per quello per cui è stato creato, cioè distruggere l’ignoranza di credere di essere solo un piccolo essere distinto e separato dal resto dell’Esistenza, vieni a  trovarci. 

Se vuoi metterti in gioco una volta per tutte e tornare ad essere libera/o per sempre dalla morsa della mente sei la benvenuta o il benvenuto.

Ti ritroverai in un luogo semplice, essenziale, ma straripante di leggerezza, gioia e Presenza dove assaporare quella scintilla divina che sta dentro al tuo Cuore e che aspetta solo di illuminare la tua esistenza, per sempre.

Con affetto e tanta gioia,

Claudio.

 

100.000 KM DI VASI SANGUIGNI

E TU DOVRESTI PRENDERTENE CURA

Siamo arrivati al quinto motivo per cui fare Yoga è la soluzione che stai cercando, e se sei arrivata fino a qui può essere per due motivi:

  • Non hai letto i primi 4 articoli e devi assolutamente rimediare adesso→ parti dal primo https://ganapati.it/ganapati/non-leggere-se-sei-felice/
  • Hai trovato quello che cercavi e non sei ancora venuta a conoscermi→ chiamami al 3405921181 la prima lezione te la offro io, e se non sei convinta al 100% mi potrai fare tutte le domande che vuoi 😉

Veniamo ora ad un altro beneficio che porta fare Yoga e, bada bene, non sarebbe neppure l’ultimo, ma ho voluto elencare, anzitutto i principali (che sono i problemi più comuni che lo Yoga ti può risolvere).

Lo Yoga migliora la circolazione del sangue.

“Si vabbè Claudio ma adesso non è che lo Yoga risolve tutti i problemi del mondo”, mi vuoi dire?

Se vuoi diventare milionario forse lo Yoga non è la chiave, ma posso assicurarti che la maggior parte degli uomini di successo pratica la meditazione.

Ma veniamo al titolo.

Il sistema circolatorio è una rete incredibile di canali grandi e piccolissimi che si estende per più di due giri del globo, dentro ai quali scorre il sangue nel nostro corpo per portare nutrimento in tutti i sistemi interni, dal cuore verso le zone periferiche e da la verso il cuore nuovamente. 

La fitta rete di condotti deve avere la possibilità di far scorrere liberamente il sangue altrimenti si possono creare intasamenti o occlusioni e il cuore dovrà essere nelle condizioni ottimali perché sia la pompa vitale di questo liquido.

La cosa che forse non sai è che lo  Yoga attiva le funzionalità di cuore e sistema circolatorio attraverso esercizi, posizioni statiche e tecniche respiratorie che favoriscono la buona forma e benessere dei canali sanguigni. 

Lo Yoga è estensione e respirazione, rilassamento e benessere mentale, tutte cose che fanno davvero la differenza quando parliamo di circolazione.

Per esempio la posizione della pinza, Paschimottanasana, se mantenuta in modo dolce ma attivo per qualche minuto ci aiuta a migliorare la funzionalità del fegato, organo preposto a filtrare il sangue da tossine di scarto. 

Le tossine però a volte sono maggiormente evidenti a livello mentale offuscando la nostra qualità percettiva e di attenzione impedendo la corretta valutazione in ogni situazione della vita.

La tecnica respiratoria chiamata Bastrika, la respirazione a mantice, viene in soccorso anche di queste tensioni-tossine che si accumulano nei nostri sistemi circolatorio e nervoso sostenendone le corrette funzionalità e liberandoci da pesi inutili, non male vero?

Vieni a trovarci per praticare assieme ad altre persone interessate ad una vita sana e armoniosa, libera e leggera, per fluire liberamente in ogni istante. 

Chiama il 3405921181

Non sprecare la tua preziosa esistenza, riprendila in mano ADESSO.

A presto e tanta gioia,

Claudio.

IL FISIOTERAPISTA FA MALE

NON FRAINTENDERE, FA BENE, MA FACENDOTI MALE

Prima che mi arrivino decine di telefonate dai miei amici fisioterapisti indignati, lasciatemi spiegare che intendo.

Il fisioterapista mi ha sempre sistemato la schiena, ma, per sciogliere le tensioni muscolari , non sempre è delicato e leggiadro.

Alcune volte sembra che stia per staccare qualcosa, mai successo?

Questo perché va a risolvere problematiche muscolari e traumi violenti.

Lo Yoga, invece, è adatto a tutti e va a curare tutti quei fastidi non traumatici che ci portiamo dietro da anni di abitudini sbagliate.

Monica, una mia allieva, può confermare alcuni benefici dello Yoga, infatti mi dice sempre:

“Mi è sparito il mal di schiena.” 

Chiamalo poco!

Il mal di schiena può dipendere da molti fattori che vanno a manifestarsi anche quando entrano in gioco fattori meno fisici e più emotivi.  

Stai passando un periodo dove devi sostenere pesi eccessivi dei quali non riesci a liberarti? 

E non sto parlando di sacchi di cemento ma di sacchi di pesi mentali, lo sai bene.

La tua colonna vertebrale è la colonna che sostiene il tuo corpo e dovresti valutare bene se questa colonna è traballante o bella stabile. 

Perché non ceda all’improvviso la devi sostenere con una vita leggera, armoniosa, gentile, nutrendola con pensieri nobili, guardando il alto, … dal Cuore.

Verifica se ti ritrovi con quello che ho scritto ed eventualmente sappi che una lezione te la offro io 😉 

…perché credo nell’efficacia di quello che insegno e posso tranquillamente permettermi di farti provare ciò che sono sicuro possa funzionare.

Ti ritroverai in un luogo fatto di leggerezza e ascolto, non da tutti te lo dico prima, perché ci vuole coraggio per essere liberi. 

Basta poco però per prendere in mano la tua esistenza e trasformarla in una meravigliosa emanazione di gioia e pienezza. 

“Anche un po’ di questo salva da grandi paure”, così sta scritto negli antichi testi indiani.

Se anche tu vuoi alleviare i tuoi dolori puoi venire a provare una lezione, chiamami, anche solo per qualche informazione: 3405921181

A presto e tanta gioia,

Claudio.

,

COME ZITTIRE LA “VOCINA”

PERCHÉ L’ORDINE MENTALE TI AIUTA A PRENDERE DECISIONI MIGLIORI 

Anche tu vuoi avere la mente libera dai pensieri e da quella maledetta vocina che ti continua a condizionare nelle scelte, giusto?

Tutti ce l’hanno, non fare finta di nulla. 

Vivi anche quella stanchezza serale dovuta alle troppe cose a cui hai pensato durante la giornata e che devi ricordarti per quella dopo?

Un ottimo consiglio che posso darti per liberare la mente è quello di scrivere tutto quello che devi ricordare su carta, ma io non ho una cartoleria, quindi il mio consiglio è quello di iniziare a fare Yoga!

Dico questo perché lo Yoga calma la mente.

Se stai seguendo questa rubrica sai che questo è il terzo motivo per cui consiglio a tutti lo Yoga, se non la stai seguendo ti rimando al primo articolo sul mio blog (https://ganapati.it/ganapati/non-leggere-se-sei-felice/).

Ma torniamo a noi, spesso sento:

“La mia mente non sta ferma un attimo e mi sento esausta”. 

Ti riconosci per caso??      

Direi che soprattutto al giorno d’oggi è INDISPENSABILE fare Yoga, e non esagero.

Si!

Lo ritengo indispensabile perché la situazione sociale, economica e relazionale è così impegnativa che è uno dei migliori metodi per trovare rifugio in te stessa, per affrontare le difficoltà della vita.

L’altro metodo è quello di andare da un mental coach (consigliatissimo), ma è meno divertente e molto più costoso.

La pratica dello Yoga ti aiuta a trovare il tuo ritmo, ad ascoltarti meglio, a volerti bene, a capire che l’esistenza aspetta solo che tu la viva intensamente e con gioia.

Le posizioni capovolte per esempio (Sarvangasana la candela o Sirshasana la posizione sulla testa, per proporti quelle più interessanti), non prendere paura prima del tempo, ti aiutano a far fluire meglio il Prana, cioè la Forza Vitale, permettendoti di essere leggera e libera in ogni situazione, mica male vero? 

E poi le posizioni invertite fanno andar via le rughe, quindi, oltre dal mental coach e dal massaggiatore stai anche andando dall’estetista, 3 in 1, che ne pensi?

E per non parlare delle tecniche respiratorie, Pranayama, che dolcemente e con grande consapevolezza ti aiutano a rallentare la morsa dei pensieri.

Infatti, se non lo sai, attività mentale e respiro sono sempre strettamente collegati: 

se una va veloce anche l’altro sarà agitato ma se rallento una anche l’altro si troverà più calmo.

Vedi come è tutto scientifico nello Yoga? 

Vieni a provare, troverai anche degli interessantissimi workshop per approfondire varie tematiche. 

Puoi contattarmi al 3405921181.

A presto e tanta gioia,

Claudio.

È NERVOSO ANCHE IL SISTEMA,

VEDIAMO DI LIBERARE I NODI E DI SCIOGLIERE LE TENSIONI.

Già ti avevo accennato che lo Yoga non è utile solamente per la mente, ma porta un beneficio considerevole anche al tuo organismo.

Perché lo Yoga è un allenamento, e sappiamo che ogni allenamento alla fine porta ad un miglioramento (o più miglioramenti).

Ti spiego due cose che penso tu non abbia mai sentito in questo secondo motivo per fare Yoga.

 

Lo Yoga fa funzionare meglio il sistema nervoso (e fa passare il nervoso ;))

Dubbiosa? Non sono di certo io a dirlo e sicuramente non sono nessuno per andare a contestare i grandi saggi del passato (o chi studia il corpo ai giorni nostri).

D’altro canto, se ancora oggi seguiamo le loro orme, è perché ciò che tramandavano non era così sbagliato. 

Le tensioni sono difficoltà dei vari sistemi di interagire tra di loro. 

Le strutture interne si irrigidiscono rendendo meno fluide le proprie funzioni. E penso proprio che non sia il tuo obbiettivo essere sempre rigida e bloccata.

È da secoli che le antiche tecniche proposte si sono occupate di rilassare queste tensioni e riportare il corpo in armonia.

Attraverso per esempio il Surya Namaskara, il Saluto al Sole, le tensioni dolcemente ti abbandoneranno perché i movimenti fluidi che l’esercizio propone ti aiuteranno a massaggiare la colonna vertebrale e di conseguenza le terminazioni nervose che si dipartono da ogni singola vertebra.

Sentirai che tutto funziona meglio.

Per non parlare dei meravigliosi effetti benefici della posizione del Leone, Simhasana, che ti permette di buttare fuori quello che da troppo tempo è li dentro e che non riesce a venire fuori.

Puoi credermi o no, ma se vuoi provare, anche solo per farmi qualche domanda o districare i tuoi dubbi chiamami al 3405921181.

A presto e tanta gioia,

Claudio.

,

NON LEGGERE SE SEI FELICE

MA SE HAI ANCHE IL MINIMO DUBBIO DI NON ESSERLO UN OCCHIO LO DAREI

Inizia oggi una nuova rubrica che spiega come lo Yoga possa fare la differenza nella tua vita come l’ha fatta nella mia.

Le persone sono diffidenti, ma non mi è ancora successo di dover rimborsare un biglietto.

Credo nello Yoga come cura terapeutica ad alcuni mali fisici e mentali e se tu fai parte degli scettici che non fanno altro che piangersi addosso perché tutto va storto, forse il tuo problema sta proprio qui, nella mente.

Non devi prendere una decisione ora, ma sappi che nelle prossime settimane usciranno 5 articoli che serviranno proprio a sciogliere questo tuo scetticismo.

E non per venderti il mio corso di Yoga o manipolarti, ma perché io credo veramente che lo Yoga possa aiutare le persone e sono fiero di essere divulgatore di questa fantastica arte.

Ora mettiti comodo e leggi il primo motivo.

Lo Yoga ti rende felice

Sembra banale, ma credimi: non lo è affatto.

Anche se crediamo di essere davvero felici, c’è sempre qualche nodo da districare, e lo sai bene, altrimenti non staresti leggendo 😉

“Ma dai Claudio, con il momentaccio che ho in questi giorni mi manca anche lo Yoga”, mi ha detto un giorno una signora.

Le ho risposto: “Vieni a provare e se non tornerai felice in breve tempo ti rimborso tutti i soldi che pagherai per venire a lezione.”

Lo so, l’hai sentita tante volte questa storia. 

Serve solo a farti capire che questo è ciò che otterrai, perché se non avrò ragione, oltre ai soldi perderò anche un po’ di credibilità.

La signora un po’ sorpresa e un po’ curiosa accettò la sfida e cominciò a venire regolarmente a lezione a Ganapati.  www.ganapati.it  

Dolcemente, attraverso le pratiche proposte, le sue tensioni cominciarono ad allentarsi, il suo respiro tornò leggero, il suo corpo progressivamente sempre più flessibile e si trovò sempre più comoda in se stessa.

L’Ascolto e la Presenza che proponiamo costantemente a lezione le hanno permesso di tornare ad avere un Cuore leggero in armonia con quello che accade ogni giorno.

Un giorno la signora mi disse:

“Sai Claudio, adesso capisco cosa vuol dire: anche se ci sono le nuvole il Sole non smette mai di splendere.”

Non ci fu bisogno di dire altro ne di ringraziare ed è inutile dire che non ci fu il bisogno di rifondere la signora dei soldi spesi.

Potrebbe trattarsi di un caso isolato, ma non credo proprio, la signora non aveva intenzione di iscriversi.

Il fatto è che è la scienza stessa a dire che la meditazione, l’attività fisica e le connessioni con gli altri sono tra le cose in comune delle persone veramente felici.

E tutto questo a Ganapati Scuola di Yoga lo puoi trovare ad ogni lezione.

Esatto, non i soldi, non gli oggetti, ma semplicemente il qui ed ora e sentirsi a proprio agio nelle situazioni quotidiane ed imparare a fermarsi un attimo ad apprezzare le cose semplici. 

Lo Yoga non si ferma solamente nell’orario di lezione. 

Se praticato con costanza e disciplina, lo Yoga cambia il tuo approccio alla vita nelle attività quotidiane e ti fa apparire agli occhi degli altri sotto una luce nuova.

Se ti senti un po’ giù vieni a provare una lezione di Yoga, la prima la offro io.

Un abbraccio e tanta gioia,

Claudio.

AFFRONTA L’ANSIA E LO STRESS CON LO YOGA

LO YOGA HA AIUTATO MOLTI A GESTIRE ANSIA E STRESS E PUÒ AIUTARE ANCHE TE

 

 

L’ansia e lo stress stanno diventando sempre più una condizione diffusa nella maggior parte delle persone.

 

Questo avviene perchè quasi tutti viviamo costantemente in lotta con il tempo, con i conflitti, con le speranze, con le paure, con i desideri nei confronti dei quali non ci riteniamo sufficientemente capaci di reagire e il risultato è un dilagante malessere che ci attanaglia.

 

All’inizio si manifesta un senso di fastidio al petto, come se mancasse l’aria, e poi se non si corre velocemente ai ripari dilaga con segnali sempre più evidenti ed importanti come un senso di vuoto mentale, un senso crescente di allarme e di pericolo, l’induzione di immagini, ricordi e pensieri negativi, la sensazione marcata di essere osservati e di essere al centro dell’attenzione altrui. 

 

Ti è mai successo? Niente paura, qui sotto spiego come lo Yoga può, davvero, essere la soluzione definitiva che fa al caso tuo

 

Disturbi come palpitazioni, nausea, dolori addominali, tremori e sudorazione, sensazione di mancanza di respiro, pressione toracica sono campanelli d’allarme da non trascurare e, ormai, da curare in modo efficace ed intelligente.

 

Ben lungi dal sostituirci alle cure mediche ufficiali, se necessarie, possiamo però cercare di capire il motivo scatenante che ha permesso che insorgessero queste condizioni così impegnative. 

 

L’occuparci del sintomo senza sviscerare la causa permetterà solo un lieve beneficio temporaneo e non idoneo alla guarigione. 

 

Se valutiamo attentamente scopriamo che la causa principale è l’agitazione mentale, come abbiamo già detto altre volte devi essere in grado di controllare la tua mente, o  lei controllerà te, semplice. 

 

“Si, semplice, ma come ne vengo fuori?” dirai tu. 

 

Se sei disposta a rinunciare a quello che ha innescato questo processo siamo già sulla buona strada.

 

  • Capito cosa intendo? 
  • Sei disposta a mettere da parte snervanti relazioni che non ti hanno mai portato neanche un po’ di felicità? 
  • Sei disposta a rinunciare a desideri esagerati che promettono grandi risultati e invece seminano tempesta? 
  • Hai il coraggio di guardarti dentro e vedere che sei una persona meravigliosa e che stai facendo sempre del tuo meglio?
  •  Ti rendi conto che se provi a farlo cominci a vivere la tua esistenza in modo più armonico e leggero? 

 

Bene, brava.

E adesso veniamo a quello che di meraviglioso può risultare nel valutare lo Yoga in riferimento a questi stati alterati di mente. 

 

Cominciando, possiamo dire che da millenni lo Yoga si è sempre occupato di proporre tecniche mirate e sempre validissime anche ai giorni nostri che permettano uno sviluppo naturale dell’essere umano a livello fisico, mentale e spirituale. 

 

Anche se la parola spirituale è spesso associata a religione, nello Yoga non è così, perlomeno per quello che proponiamo noi a Ganapati scuola di Yoga di Vicenza. 

 

Lo Spirito, l’Infinito, l’Assoluto, il Senza Tempo sono concetti di vastità che non si riferiscono a niente e a nessuno in particolare con l’intenzione di lasciar cadere tutte quelle congetture che ci legano ai concetti mentali inutilmente.

 

Le proposte che lo Yoga ci offre sono mirate ad un grado di Consapevolezza maggiore, a diventare abili nell’ascoltare il proprio Cuore piuttosto che la mente, che è descritta negli antichi testi come una scimmia pazza, che salta da un ramo ad un altro senza mai trovare pace. 

 

Le tecniche sono molteplici e a volte strane, strane solo fino a quando ci prendiamo la briga di valutarle senza preconcetti. 

 

Esercizi dinamici per risvegliare la flessibilità e la forza, posizioni statiche per visitare grandi spazi all’interno, tecniche respiratorie per rallentare l’attività mentale sono solo alcuni degli esempi che lo Yoga propone come possibilità di valutare quello che siamo veramente e non credere a quello che immaginiamo di essere.

 

Nella pratica si sviluppano delle modalità di attenzione che portano poi valore a quella che è la vita di tutti i giorni per poter fluire liberi nell’Esistenza.

 

….. e l’ansia sarà solo un lontano ricordo.

 

Un abbraccio e tanta gioia,

 

Claudio.