VIVI NEL PRESENTE MENO DI 20 MINUTI AL GIORNO

Perché passi il 98% della tua giornata ad IMMAGINARE

COSAAAAAA???????

Esatto, proprio così, il 98% del tempo della maggior parte delle persone è impegnato nel fantasticare dentro a dei sogni ad occhi aperti. 

In pratica solo il 2% della tua vita si svolge nel Presente, nella Realtà.

Anche se per la maggior parte dei nostri simili è considerato normale o addirittura utile prova a considerare questo. 

Che realtà ha l’acqua di un miraggio? Può forse dissetarti? L’unica conclusione che potrai trarre quando arriverai a scoprire che l’acqua non è mai esistita sarà che ti troverai ancora più assetata.

Adesso non ti allarmare troppo perché c’è la soluzione a tutto.

Per rendere chiara questa possibilità ho creato un bellissimo seminario di Yoga

Clicca su questo link per scoprire i dettagli di questo Seminario e per sapere se fa al caso tuo, oppure continua la lettura: https://ganapati.it/ganapati/essere-o-immaginare-da-che-parte-vuoi-stare/

Si sovlgerà sabato 8 febbraio 2020 dalle 9 alle 12,30

aperto a tutti i livelli.

Attraverso la pratica dello Yoga Antico Tradizionale che comprende il Surya Namaskara (saluto al Sole), Yogasana (posizioni statiche), Pranayama (tecniche respiratorie per il controllo della Forza Vitale) e alcune tecniche di vigile presenza ti puoi mettere nella condizione di sviluppare un progressivo grado di Consapevolezza in tutto quello che accade e perciò accogliere il fluire del Presente come unica realtà possibile, senza se e senza ma.

L’intenzione sarà quella di sviscerare, in modo molto pratico e semplice come sempre facciamo, la differenza tra Vivere ed immaginare di vivere per tornare a fluire in un’Esistenza libera.

Ti aspetta non più un sogno ad occhi aperti ma una meravigliosa consapevolezza di Essere e non di immaginare di essere.

Per info e prenotazioni chiama il 3405921181 oppure clicca qui e compila il form–> https://ganapati.it/ganapati/contatti/

Con affetto e rispetto, buona giornata e tanta gioia.

Claudio

Essere o Immaginare, da che parte vuoi stare?

Sabato 8 Febbraio 2020

Dalle 9.00 Alle 12.30

 

Incontro teorico-pratico con lo Yoga aperto a tutti i livelli.

Seminario di Yoga per tutti i livelli, su prenotazione, a pagamento.

Verrà rilasciato l’attestato di partecipazione.

 

Per info e prenotazioni chiama il 3405921181 oppure clicca qui e compila il form–> https://ganapati.it/ganapati/contatti/

 

Attraverso la pratica dello Yoga Antico Tradizionale che comprende il Surya Namaskara (saluto al Sole), Yogasana (posizioni statiche), Pranayama (tecniche respiratorie per il controllo della Forza Vitale) e alcuni esercizi di vigile presenza ti puoi mettere nella condizione di sviluppare un progressivo grado di Consapevolezza in tutto quello che accade e perciò accogliere il fluire del Presente come unica realtà possibile, senza se e senza ma.
 
L’intenzione sarà quella di sviscerare, in modo molto pratico e semplice come sempre facciamo, la differenza tra Vivere e immaginare di vivere per ritornare a fluire in un’Esistenza libera.

Ti aspetta, non più un sogno, ma una meravigliosa consapevolezza di Essere e non di immaginare di essere.

Condotto da Claudio Fabris, insegnante certificato di Yoga dal 1999 iscritto a YANI, Yoga Associazione Nazionale Insegnanti.

IL FISIOTERAPISTA FA MALE

NON FRAINTENDERE, FA BENE, MA FACENDOTI MALE

Prima che mi arrivino decine di telefonate dai miei amici fisioterapisti indignati, lasciatemi spiegare che intendo.

Il fisioterapista mi ha sempre sistemato la schiena, ma, per sciogliere le tensioni muscolari , non sempre è delicato e leggiadro.

Alcune volte sembra che stia per staccare qualcosa, mai successo?

Questo perché va a risolvere problematiche muscolari e traumi violenti.

Lo Yoga, invece, è adatto a tutti e va a curare tutti quei fastidi non traumatici che ci portiamo dietro da anni di abitudini sbagliate.

Monica, una mia allieva, può confermare alcuni benefici dello Yoga, infatti mi dice sempre:

“Mi è sparito il mal di schiena.” 

Chiamalo poco!

Il mal di schiena può dipendere da molti fattori che vanno a manifestarsi anche quando entrano in gioco fattori meno fisici e più emotivi. 

Stai passando un periodo dove devi sostenere pesi eccessivi dei quali non riesci a liberarti? 

E non sto parlando di sacchi di cemento ma di sacchi di pesi mentali, lo sai bene.

La tua colonna vertebrale è la colonna che sostiene il tuo corpo e dovresti valutare bene se questa colonna è traballante o bella stabile. 

Perché non ceda all’improvviso la devi sostenere con una vita leggera, armoniosa, gentile, nutrendola con pensieri nobili, guardando il alto, … dal Cuore.

Verifica se ti ritrovi con quello che ho scritto ed eventualmente sappi che una lezione te la offro io 😉 

…perché credo nell’efficacia di quello che insegno e posso tranquillamente permettermi di farti provare ciò che sono sicuro possa funzionare.

Ti ritroverai in un luogo fatto di leggerezza e ascolto, non da tutti te lo dico prima, perché ci vuole coraggio per essere liberi. 

Basta poco però per prendere in mano la tua esistenza e trasformarla in una meravigliosa emanazione di gioia e pienezza. 

“Anche un po’ di questo salva da grandi paure”, così sta scritto negli antichi testi indiani.

Se anche tu vuoi alleviare i tuoi dolori puoi venire a provare una lezione, chiamami, anche solo per qualche informazione: 3405921181

A presto e tanta gioia,

Claudio.

,

COME ZITTIRE LA “VOCINA”

PERCHÉ L’ORDINE MENTALE TI AIUTA A PRENDERE DECISIONI MIGLIORI 

Anche tu vuoi avere la mente libera dai pensieri e da quella maledetta vocina che ti continua a condizionare nelle scelte, giusto?

Tutti ce l’hanno, non fare finta di nulla. 

Vivi anche quella stanchezza serale dovuta alle troppe cose a cui hai pensato durante la giornata e che devi ricordarti per quella dopo?

Un ottimo consiglio che posso darti per liberare la mente è quello di scrivere tutto quello che devi ricordare su carta, ma io non ho una cartoleria, quindi il mio consiglio è quello di iniziare a fare Yoga!

Dico questo perché lo Yoga calma la mente.

Se stai seguendo questa rubrica sai che questo è il terzo motivo per cui consiglio a tutti lo Yoga, se non la stai seguendo ti rimando al primo articolo sul mio blog (https://ganapati.it/ganapati/non-leggere-se-sei-felice/).

Ma torniamo a noi, spesso sento:

“La mia mente non sta ferma un attimo e mi sento esausta”. 

Ti riconosci per caso?? 

Direi che soprattutto al giorno d’oggi è INDISPENSABILE fare Yoga, e non esagero.

Si!

Lo ritengo indispensabile perché la situazione sociale, economica e relazionale è così impegnativa che è uno dei migliori metodi per trovare rifugio in te stessa, per affrontare le difficoltà della vita.

L’altro metodo è quello di andare da un mental coach (consigliatissimo), ma è meno divertente e molto più costoso.

La pratica dello Yoga ti aiuta a trovare il tuo ritmo, ad ascoltarti meglio, a volerti bene, a capire che l’esistenza aspetta solo che tu la viva intensamente e con gioia.

Le posizioni capovolte per esempio (Sarvangasana la candela o Sirshasana la posizione sulla testa, per proporti quelle più interessanti), non prendere paura prima del tempo, ti aiutano a far fluire meglio il Prana, cioè la Forza Vitale, permettendoti di essere leggera e libera in ogni situazione, mica male vero? 

E poi le posizioni invertite fanno andar via le rughe, quindi, oltre dal mental coach e dal massaggiatore stai anche andando dall’estetista, 3 in 1, che ne pensi?

E per non parlare delle tecniche respiratorie, Pranayama, che dolcemente e con grande consapevolezza ti aiutano a rallentare la morsa dei pensieri.

Infatti, se non lo sai, attività mentale e respiro sono sempre strettamente collegati: 

se una va veloce anche l’altro sarà agitato ma se rallento una anche l’altro si troverà più calmo.

Vedi come è tutto scientifico nello Yoga? 

Vieni a provare, troverai anche degli interessantissimi workshop per approfondire varie tematiche. 

Puoi contattarmi al 3405921181.

A presto e tanta gioia,

Claudio.

È NERVOSO ANCHE IL SISTEMA,

VEDIAMO DI LIBERARE I NODI E DI SCIOGLIERE LE TENSIONI.

Già ti avevo accennato che lo Yoga non è utile solamente per la mente, ma porta un beneficio considerevole anche al tuo organismo.

Perché lo Yoga è un allenamento, e sappiamo che ogni allenamento alla fine porta ad un miglioramento (o più miglioramenti).

Ti spiego due cose che penso tu non abbia mai sentito in questo secondo motivo per fare Yoga.

 

Lo Yoga fa funzionare meglio il sistema nervoso (e fa passare il nervoso ;))

Dubbiosa? Non sono di certo io a dirlo e sicuramente non sono nessuno per andare a contestare i grandi saggi del passato (o chi studia il corpo ai giorni nostri).

D’altro canto, se ancora oggi seguiamo le loro orme, è perché ciò che tramandavano non era così sbagliato. 

Le tensioni sono difficoltà dei vari sistemi di interagire tra di loro. 

Le strutture interne si irrigidiscono rendendo meno fluide le proprie funzioni. E penso proprio che non sia il tuo obbiettivo essere sempre rigida e bloccata.

È da secoli che le antiche tecniche proposte si sono occupate di rilassare queste tensioni e riportare il corpo in armonia.

Attraverso per esempio il Surya Namaskara, il Saluto al Sole, le tensioni dolcemente ti abbandoneranno perché i movimenti fluidi che l’esercizio propone ti aiuteranno a massaggiare la colonna vertebrale e di conseguenza le terminazioni nervose che si dipartono da ogni singola vertebra.

Sentirai che tutto funziona meglio.

Per non parlare dei meravigliosi effetti benefici della posizione del Leone, Simhasana, che ti permette di buttare fuori quello che da troppo tempo è li dentro e che non riesce a venire fuori.

Puoi credermi o no, ma se vuoi provare, anche solo per farmi qualche domanda o districare i tuoi dubbi chiamami al 3405921181.

A presto e tanta gioia,

Claudio.

,

NON LEGGERE SE SEI FELICE

MA SE HAI ANCHE IL MINIMO DUBBIO DI NON ESSERLO UN OCCHIO LO DAREI

Inizia oggi una nuova rubrica che spiega come lo Yoga possa fare la differenza nella tua vita come l’ha fatta nella mia.

Le persone sono diffidenti, ma non mi è ancora successo di dover rimborsare un biglietto.

Credo nello Yoga come cura terapeutica ad alcuni mali fisici e mentali e se tu fai parte degli scettici che non fanno altro che piangersi addosso perché tutto va storto, forse il tuo problema sta proprio qui, nella mente.

Non devi prendere una decisione ora, ma sappi che nelle prossime settimane usciranno 5 articoli che serviranno proprio a sciogliere questo tuo scetticismo.

E non per venderti il mio corso di Yoga o manipolarti, ma perché io credo veramente che lo Yoga possa aiutare le persone e sono fiero di essere divulgatore di questa fantastica arte.

Ora mettiti comodo e leggi il primo motivo.

Lo Yoga ti rende felice

Sembra banale, ma credimi: non lo è affatto.

Anche se crediamo di essere davvero felici, c’è sempre qualche nodo da districare, e lo sai bene, altrimenti non staresti leggendo 😉

“Ma dai Claudio, con il momentaccio che ho in questi giorni mi manca anche lo Yoga”, mi ha detto un giorno una signora.

Le ho risposto: “Vieni a provare e se non tornerai felice in breve tempo ti rimborso tutti i soldi che pagherai per venire a lezione.”

Lo so, l’hai sentita tante volte questa storia. 

Serve solo a farti capire che questo è ciò che otterrai, perché se non avrò ragione, oltre ai soldi perderò anche un po’ di credibilità.

La signora un po’ sorpresa e un po’ curiosa accettò la sfida e cominciò a venire regolarmente a lezione a Ganapati. www.ganapati.it  

Dolcemente, attraverso le pratiche proposte, le sue tensioni cominciarono ad allentarsi, il suo respiro tornò leggero, il suo corpo progressivamente sempre più flessibile e si trovò sempre più comoda in se stessa.

L’Ascolto e la Presenza che proponiamo costantemente a lezione le hanno permesso di tornare ad avere un Cuore leggero in armonia con quello che accade ogni giorno.

Un giorno la signora mi disse:

“Sai Claudio, adesso capisco cosa vuol dire: anche se ci sono le nuvole il Sole non smette mai di splendere.”

Non ci fu bisogno di dire altro ne di ringraziare ed è inutile dire che non ci fu il bisogno di rifondere la signora dei soldi spesi.

Potrebbe trattarsi di un caso isolato, ma non credo proprio, la signora non aveva intenzione di iscriversi.

Il fatto è che è la scienza stessa a dire che la meditazione, l’attività fisica e le connessioni con gli altri sono tra le cose in comune delle persone veramente felici.

E tutto questo a Ganapati Scuola di Yoga lo puoi trovare ad ogni lezione.

Esatto, non i soldi, non gli oggetti, ma semplicemente il qui ed ora e sentirsi a proprio agio nelle situazioni quotidiane ed imparare a fermarsi un attimo ad apprezzare le cose semplici. 

Lo Yoga non si ferma solamente nell’orario di lezione. 

Se praticato con costanza e disciplina, lo Yoga cambia il tuo approccio alla vita nelle attività quotidiane e ti fa apparire agli occhi degli altri sotto una luce nuova.

Se ti senti un po’ giù vieni a provare una lezione di Yoga, la prima la offro io.

Un abbraccio e tanta gioia,

Claudio.

GLI ARCHI NELLE POSIZIONI YOGA

GLI ARCHI NELLE POSIZIONI DI YOGA 

SABATO 11 GENNAIO 2020

DALLE ORE 9.00 ALLE ORE 12.30

Spalanca il petto per permettere al Cuore di fluire libero nell’Infinito.

Seminario di Yoga per tutti i livelli su prenotazione, a pagamento.
Verrà rilasciato l’attestato di partecipazione.

Per info e prenotazioni chiama il 3405921181 oppure clicca qui e compila il form–> https://ganapati.it/ganapati/contatti/

 

Voi siete gli Archi dai quali i vostri figli, come frecce viventi, sono scoccati.
L’Arciere vede il bersaglio sul percorso dell’infinito, e con la Sua forza vi piega affinché le Sue frecce vadano veloci e lontane.
Poesia di Kahlil Gibran, poeta indiano.

Le posizioni Yoga di estensione della colonna che comunemente vengono chiamate archi sono l’emblema dell’aprirsi, della fierezza, della dignità offrendo al praticante di sviluppare quelle condizioni fisiche e mentali che gli permetteranno di poter agire nell’esistenza in modo nobile.

Inarcare la schiena comporta il coinvolgimento globale di tutto il tronco sia frontalmente che posteriormente attivando quelle catene muscolari e scheletriche che permettono il movimento.

Lo scopo delle posizioni ad arco è quello di coinvolgere profondamente ma con attenzione la mobilità della schiena e del petto per favorire un miglior funzionamento delle strutture coinvolte e creare la possibilità pratica di migliorare la flessibilità e la forza.

A tale scopo verranno proposte Yogasana (posizioni Yoga), esercizi specifici sia dinamici che statici e tecniche respiratorie che sviluppano in modo graduale uno stato di benessere progressivo a livello corporeo e mentale per essere in grado di affrontare in modo costruttivo il fluire dell’esistenza.

Condotto da Claudio Fabris, insegnante certificato di Yoga dal 1999 iscritto a YANI, Yoga Associazione Nazionale Insegnanti.

LE POSIZIONI CAPOVOLTE

Seminario di Yoga con Walter Thirak Ruta

locandina evento posizioni di yoga

 

Around the SPINE (Attorno alla colonna vertebrale)

I meravigliosi effetti benefici delle torsioni nello Yoga.

Maestro posizione Yoga

 

Sabato 14 Dicembre 2019

dalle 9.00

alle 12.30

 

SEMINARIO DI YOGA

solo su prenotazione a pagamento
verrà rilasciato l’attestato di partecipazione

 

La Forza Vitale (Prana) viene risvegliata in modo meraviglioso dalla pratica delle posizioni di torsione che nutrono in maniera molto efficace il sistema nervoso che si dirama dalla colonna vertebrale verso le connessioni in tutto il corpo.

Questo permette un migliore funzionamento di tutti i sistemi interni e di creare le condizioni ideali per una salute fisica e mentale eccellenti.

La muscolatura nelle torsioni Yoga viene attivata dal profondo per farla fluire in modo funzionale nella forza e nella flessibilità donando alle strutture coinvolte una condizione di benessere generale incredibile,… e il mal di schiena sarà solo un lontano ricordo.

Le figure delle posizioni di torsione propongono immagini di leggerezza e tenacia, ardore e pacatezza, equilibri alchemici degni dei sapienti del passato.

 

PER INFO E PRENOTAZIONI CHIAMA IL 3405921181

NON SOTTOVALUTARE LA QUALITÀ DELLO YOGA

Come scegliere il giusto percorso valutandone il valore.

 

 

Vorrei risparmiarti spiacevoli inconvenienti come:

  • perdere di vista il vero Valore dello Yoga;
  • illuderti con obiettivi poco realistici.

Oltre al rischio di:

  • spreco di tempo prezioso;
  • farti male.

Questo è sicuramente l’articolo più impegnativo che ho scritto fino ad oggi perché riguarda una questione di vitale importanza:

 

qual è il valore che dobbiamo dare allo Yoga?

 

La pratica e l’insegnamento dello Yoga dovrebbero andare di pari passo, perché è un’arte che richiede esperienza diretta e prolungata prima di essere proposta agli altri, ma purtroppo non sempre è così.

L’insegnamento è una attività di grande importanza su tutti i livelli perché, da questo approccio, si percepirà il vero valore di quello che si impara.

Sinceramente non ho mai avuto interesse nell’insegnamento dello Yoga.

“Ma come?” ti chiederai (giustamente) tu.

Più di 20 anni fa, alcuni amici che mi vedevano praticare l’Hatha Yoga da solo (con molto impegno) mi chiesero di cominciare ad insegnarglielo perché poteva essere utile a loro e ad altri. 

Così mi trovai (non da subito) ad intraprendere questa nuova attività e cominciai a seguire delle piccole classi di persone che volevano imparare questa antica disciplina evolutiva che arriva dalla Madre India. 

E da lì compresi l’importanza del percorso che avrei seguito.

Le lezioni si fecero sempre più delineate e mirate al raggiungimento dell’obiettivo che mi ero posto:

 

tramandare ai miei allievi un’alta qualità dell’insegnamento

 

Ci tengo a sottolinearlo perché è una delle idee su cui ho fondato Ganapati scuola di Yoga.

Nel 2006 ho incontrato quello che tutt’ora è il mio Maestro di Yoga, Walter Thirak Ruta.

L’insegnamento che ognuno poteva trarre era:

 

Il valore aggiunto di un bravo insegnante è proprio insegnare ciò che si è piuttosto di ciò che si è imparato. 

 

E’ una grande responsabilità essere di fronte a delle persone e rimanere te stesso, senza fingere, senza fare la parte del Maestro, parola importante ma pesante da sentirsi addosso. 

Li sei nudo, sei giudicato, tutti si aspettano grandi cose da te, grandi soluzioni, e lì deve scattare qualcosa, altrimenti quello che proponi sarà senza gusto, senza Valore, senza Anima.

 

La peggiore cosa per un insegnante è non metterci l’Anima!

 

Dal luogo in cui ti trovi puoi veramente cambiare la vita di qualcuno che viene a lezione da te e questo dipenderà dalla tua chiarezza interiore, dal tuo non cedere neanche di un millimetro all’ignoranza e avere ben chiaro il fine ultimo, il porre fine all’illusione. 

In quei momenti le parole, se necessarie, fluiranno da sole e arriveranno dritte al Cuore di chi può ascoltare, per il resto più resterai leggero e più le cose fluiranno nel verso giusto.

 

Un abbraccio e tanta gioia.

 

Claudio.